Analizzare la clientela di studio per proporre nuovi servizi nello scenario della fatturazione elettronica

Ne abbiamo parlato con i commercialisti alla Giornata del Triveneto di venerdì scorso e siamo soddisfatti dei riscontri.

Dal primo gennaio 2019 la fattura elettronica diventa obbligatoria. Imprese e liberi professionisti chiedono al proprio commercialista come affrontare questa novità.

Noi siamo pronti ad affrontare le novità normative e di processo e a lavorare al fianco dei commercialisti per trasformare l’obbligo di fatturazione elettronica in una opportunità per tutti.

Come?

  • con strumenti di analisi della clientela, il commercialista seleziona e classifica i clienti in automatico partendo dai dati presenti sul software di studio PROFIS® quali numero di fatture emesse e ricevute, fatturato, regime e ambito contabile, codice Ateco, poi associa a ogni cliente l’opportunità di servizio più idonea e invia a ciascuno la proposta di servizio personalizzata. Leggi tutto>>
  • con la piattaforma web che collega lo studio con tutti i suoi clienti, il commercialista offre il servizio di fatturazione elettronica personalizzato per ogni cliente: dal servizio di fatturazione on line, al servizio di colloquio con SDI per l’invio e ricezione della fattura elettronica, al servizio di contabilità condivisa e controllo di gestione. Approfondisci>>
  • con l’HUB Sistemi integrato in tutte le piattaforme di servizio, il commercialista trasmette e riceve fatture elettroniche in modo più agevole rispetto alla PEC, per se e per conto dei clienti.

Ci siamo confrontati su questi temi con i commercialisti venerdì 5 ottobre nel corso della Giornata del Triveneto che si è svolta a Vicenza.

Siamo soddisfatti dei riscontri, anche da parte di chi non è ancora nostro cliente.

Se ti interessa approfondire siamo a disposizione >>

Pubblicato il 8 ottobre 2018