Ravvedimento per le imposte UNICO e IRAP 2016.

I termini previsti per il ravvedimento operoso a seguito della proroga dei versamenti.

Per effetto della proroga al 6 luglio dei versamenti UNICO e IRAP 2016, entro il 22 agosto i contribuenti possono effettuare il versamento delle imposte con la maggiorazione dello 0.4%. La maggiorazione deve essere versata insieme all’imposta, senza distinzione di codice tributo.

In questa ipotesi, nel caso sia dovuta un’imposta maggiore rispetto a quella versata, il termine per il ravvedimento decorre a partire dal 22 agosto.

Se il contribuente, entro il 22 agosto, non esegue alcun versamento, ai fini del ravvedimento bisogna considerare il termine ordinario ( 6 luglio 2016).

La soluzione Sistemi

Con la soluzione Sistemi la gestione del ravvedimento avviene in modo del tutto automatizzato.

Per ogni versamento oggetto di ravvedimento la procedura calcola, in base all’importo dell’imposta da ravvedere ed ai giorni intercorsi, l’ammontare:

  • della sanzione ridotta
  • degli interessi moratori in base al tasso legale con maturazione giornaliera
  • del totale da versare.

La procedura genera automaticamente il Modello F24 con i codici tributo previsti per il versamento degli interessi e della sanzione ed effettua la trasmissione tramite Entratel o home banking.

Gli utenti Sistemi dispongono di una procedura guidata per gestire il ravvedimento operoso in modo controllato e corretto, riducendo al minimo il rischio di errore.

Contattaci per vedere la soluzione >>



Pubblicato il 25 luglio 2016
CORRELATI