Prova digitale superata per il sistema vitivinicolo italiano?

Ad un anno dall'introduzione del Registro Telematico vitivinicolo, facciamo il punto sul processo di digitalizzazione con Tre Bicchieri, il settimanale economico del Gambero Rosso.

Ad un anno dall’introduzione del Registro Telematico Vitivinicolo, sono 16mila le cantine italiane “digitalizzate”. L’Italia è in linea con gli adempimenti richiesti e per Sistemi è stata una doppia prova: “da una parte sviluppare dei software adatti alle esigenze ministeriali, dall’altra trasformaci spesso da sviluppatori in consulenti“, spiega Massimo Marietta, Responsabile Sviluppo Enologia, nell’intervista fatta da Tre Bicchieri, il settimanale economico del Gambero Rosso.

Marietta ha raccontato come Sistemi ha supportato le cantine italiane, Utenti ENOLOGIA,  in questo percorso di dematerializzazione e ha fatto il punto sul processo di digitalizzazione delle imprese del vino, analizzando vantaggi e sfide superate durante questo anno di evoluzione. Passati i momenti più critici, adesso per le aziende vitivinicole è arrivato il momento di cogliere tutte le potenzialità del sistema gestionale e della digitalizzazione dei processi aziendali, al di là dell’obbligo ministeriale.

Vuoi saperne di più? Leggi l’intervista>>

Pubblicato il 10 aprile 2018