Interpretare correttamente gli indici e i margini per un efficace controllo di gestione

Con PROFIS, strumenti flessibili e personalizzabili supportano l'analista nella valutazione dei dati.

Il calcolo degli indici è uno dei principali e più efficaci strumenti per  il controllo della  gestione. Utilizzare in modo corretto questi strumenti di analisi non è tuttavia sempre facile: occorre infatti comprenderne a fondo il significato e saper mettere in evidenza le relazioni tra loro, per avere una visione d’insieme.

L’analisi perché sia completa ed efficace deve essere anche dinamica: un’analisi comparativa permette di valutare l’andamento nel tempo degli indici e comprendere le evoluzioni nel futuro.

PROFIS è la risposta a queste esigenze. Strumenti flessibili e personalizzabili permettono di elaborare i dati relativi ai cinque esercizi e calcolare, in un fascicolo in formato MS Excel, i principali indicatori e margini (di redditività, patrimoniali e finanziari, di produttività, di rotazione, di liquidità e di sviluppo) e la probabilità di insolvenza.

Comprendere i dati e valutarne il trend è facile. Per ciascun indice o margine l’analisi riporta la formula utilizzata per il calcolo e descrive nel dettaglio il significato dell’indicatore. Gli scostamenti negli anni sono evidenziati sia in termini numerici che mediante una rappresentazione grafica. L’analisi comparativa fornisce una valutazione dell’ultimo esercizio e del  trend negli esercizi analizzati.

L’analisi di PROFIS fornisce importanti informazioni riguardanti la solidità economica, il rendimento della gestione, la struttura degli investimenti e dei finanziamenti e permette di valutare le performance di imprese e professionisti sotto il profilo economico, finanziario e patrimoniale.

Contattaci per avere maggiori informazioni >>

Pubblicato il 3 Novembre 2016