Dichiarazioni fiscali: tante le novità previste in bozza.

Campagna fiscale 2016: con PROFIS tutte le novità disponibili in aggiornamento.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono disponibili in bozza i primi modelli per le dichiarazioni fiscali del 2016. Molte le novità presenti.

Modello 730
• Sono previste semplificazioni in merito alla comunicazione dell’amministratore di condominio, per il quale è prevista la compilazione del quadro K, senza presentazione del quadro AC dell’UPF.
• Un’altra novità riguarda il quadro G dove va indicato lo school bonus ovvero il credito d’imposta, equivalente al 65% della somma versata, previsto per le erogazioni liberali in denaro a favore degli istituti del sistema nazionale di istruzione,
Certificazione Unica
• L’agenzia delle Entrate ha previsto  due modelli “ordinario” e “sintetico”.  Oltre ai dati delle certificazioni (modello CU sintetico), il modello CU ordinario prevede anche “gli ulteriori dati fiscali e contributivi e quelli necessari per l’attività di controllo dell’Amministrazione finanziaria e degli enti previdenziali e assicurativi, i dati contenuti nelle certificazioni rilasciate ai soli fini contributivi e assicurativi nonché quelli relativi alle operazioni di conguaglio  effettuate a seguito dell’assistenza fiscale”.
Tale novità  presuppone un modello 770 “più snello” contenente i soli dati relativi ai versamenti e alle compensazioni.
Modello IVA
• Quadro VJ. il quadro accoglie le novità previste a partire dal 1° gennaio 2015 in merito alla procedura del reverse charge. Inoltre prevede nuovi righi per esporre le operazioni effettuate nei confronti delle pubbliche amministrazioni che sono tenute a versare direttamente l’Iva addebitata dai loro fornitori (split payment)
• Quadro VI: riservato ai contribuenti che hanno effettuato operazioni non imponibili nei confronti di chi esporta abitualmente, che da quest’anno, sono tenuti a esporre nella dichiarazione annuale i dati contenuti nelle dichiarazioni d’intento ricevute.
Anche per il 2016 tutte le novità normative sono disponibili in aggiornamento, senza costi aggiuntivi. Con la garanzia di tempestività e correttezza di PROFIS.

Modello 730

Il Modello prevede alcune semplificazioni in merito alla comunicazione dell’amministratore di condominio, per il quale è prevista la compilazione del quadro K, senza presentazione del quadro AC dell’Unico Persone Fisiche.

Un’altra novità riguarda il quadro G dove va indicato lo school bonus ovvero il credito d’imposta, equivalente al 65% della somma versata, previsto per le erogazioni liberali in denaro a favore degli istituti del sistema nazionale di istruzione.

Certificazione Unica

L’Agenzia delle Entrate ha previsto due modelli “ordinario” e “sintetico“. Oltre ai dati delle certificazioni (Modello CU sintetico), il Modello CU ordinario prevede anche “gli ulteriori dati fiscali e contributivi e quelli necessari per l’attività di controllo dell’Amministrazione finanziaria e degli enti previdenziali e assicurativi, i dati contenuti nelle certificazioni rilasciate ai soli fini contributivi e assicurativi nonché quelli relativi alle operazioni di conguaglio  effettuate a seguito dell’assistenza fiscale”.

Tale novità presuppone un Modello 770 “più snello” contenente i soli dati relativi ai versamenti e alle compensazioni.

Modello IVA

Quadro VJ: il quadro accoglie le novità previste a partire dal 1° gennaio 2015 in merito alla procedura del reverse charge. Inoltre prevede nuovi righi per esporre le operazioni effettuate nei confronti delle pubbliche amministrazioni che sono tenute a versare direttamente l’IVA addebitata dai loro fornitori (split payment).

Quadro VI: riservato ai contribuenti che hanno effettuato operazioni non imponibili nei confronti di chi esporta abitualmente, che da quest’anno, sono tenuti a esporre nella dichiarazione annuale i dati contenuti nelle dichiarazioni d’intento ricevute.

Anche per il 2016 tutte le novità normative sono disponibili in aggiornamento, senza costi aggiuntivi.

Con la garanzia di tempestività e correttezza di PROFIS.


Contattaci per vedere la soluzione >>

Pubblicato il 21 Dicembre 2015