Come controllare le fatturazioni delle prestazioni erogate al cliente?

STUDIO traccia tutti i servizi, anche quelli non concordati e extra-mandato, li valorizza e controlla se sono stati fatturati

Adeguati strumenti di rilevazione e controllo sono indispensabili per non tralasciare nemmeno una  fattura legata alla prestazione resa al cliente, salvaguardando quindi la redditività dell’attività del professionista.

Con STUDIO è possibile tracciare tutte le prestazioni, soprattutto quelle non concordate, valorizzandole e controllandone l’effettiva fatturazione.

Nell’ambito dell’organizzazione dello studio, sono presenti due tipologie di gestione dei servizi:

– a mandato, cioè mediante un contratto tra lo studio e il cliente, nel quale sono formalizzati i servizi da erogare e le condizioni economiche applicate;

extra-mandato, la cui erogazione è eventuale/accessoria e l’importo non è preventivamente concordato con il cliente.

Spesso all’interno di ogni studio sono presenti entrambi gli scenari.

Nel caso di gestione dei servizi a mandato, se utilizzate PROFIS e/o JOB per svolgere gli adempimenti contabili, fiscali e paghe nei confronti dei vostri clienti, è possibile verificare periodicamente se vi sono clienti per cui si sta svolgendo un adempimento con PROFIS o JOB ai quali non è stata aperta la corrispondente pratica.

Per evitare di non fatturare le prestazioni erogate ai propri clienti, soprattutto quelle non inserite all’interno di un mandato, è indispensabile disporre di uno strumento che rilevi le ore dedicate ai vari servizi erogati, i dati quantitativi prodotti e verifichi se è stata aperta la corrispondente pratica.

Per i servizi extra-mandato, infatti, diventa ancora più importante avere adeguati strumenti di rilevazione di controllo.

STUDIO:

  • mette a disposizione il timesheet, cioè la scheda attività: gli operatori registrano il tempo dedicato ai vari servizi erogati e una specifica funzione evidenzia le sole ore dedicate a servizi extra mandato,
  • acquisisce da PROFIS e da JOB per ciascun cliente i «pezzi» lavorati (i dati quantitativi prodotti): fatture, cedolini, telematici, pratiche, ecc.; una specifica funzione evidenzia i soli elementi inerenti ai servizi extra mandato.

Attraverso tali funzionalità, STUDIO determina automaticamente le prestazioni extra-mandato da fatturare. Tali prestazioni sono già disponibili nella fase di pre-fatturazione. Così, le prestazioni non ancora fatturate sono sempre sotto controllo.

 

 

Contattaci per vedere la soluzione >>

Pubblicato il 7 Ottobre 2016